rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Microcriminalità / Porto Empedocle

Armato di pistola fa irruzione nella sala giochi e si fa consegnare l'incasso

Ad agire è stato un rapinatore solitario che aveva il volto coperto. Le pattuglie della polizia hanno setacciato l'intera area, a "caccia" di sospetti o di indizi utili alle indagini

Armato di pistola e con il volto coperto, ha fatto irruzione in una sala giochi situata lungo la strada statale 115, variante Nord. Ha, inevitabilmente, terrorizzato chi, in quell’esatto momento, si trovava a gestire l’esercizio e, minacciandolo, s’è fatto consegnare quanto c’era in cassa: circa 500 euro. Quanto è avvenuto in territorio di Porto Empedocle è la terza rapina, grosso modo con lo stesso modus operandi, nel giro di pochissimi giorni.

Arraffati i soldi della sala giochi, il rapinatore solitario è tornato, repentinamente, sui suoi passi ed è scappato. Non è chiaro come, forse in sella ad un ciclomotore. Scattato l’allarme, lungo la statale 115 si sono precipitate le pattuglie del commissariato “Frontiera”. Gli agenti della polizia di Stato hanno immediatamente rastrellato l’intera area, mettendosi a “caccia” di eventuali, possibili, sospetti o di indizi. Fitto è, categoricamente, il riserbo investigativo. Nessuno ha infatti lasciato trapelare neanche la più piccola indiscrezione. Spetterà, adesso, all’attività investigativa provare a mettere dei punti fermi, identificando l’autore del colpo. Sabato, ma sono stati in due ad agire, dei delinquenti – con il volto coperto da passamontagna e armati di pistola - hanno rapinato un centro scommesse del centro di Palma di Montechiaro. Il giovane proprietario del punto di ritrovo, sotto la minaccia della pistola non ha potuto far altro che lasciar cadere nelle mani dei delinquenti quanto c’era in cassa: circa 2 mila euro. I due criminali sono scappati con un’autovettura e sono riusciti a far perdere le loro tracce. Qualche ora dopo, sempre in due hanno rapinato, a Licata, il supermercato “Paghi poco”, portando via 200 euro. Difficile ipotizzare – per l’episodio di microcriminalità di Porto Empedocle – che possa esserci un collegamento con i precedenti due colpi di Palma e di Licata che invece sembrerebbero avere la stessa “mano”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armato di pistola fa irruzione nella sala giochi e si fa consegnare l'incasso

AgrigentoNotizie è in caricamento