menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Vide palpeggiare la sorella dal balcone e scese a staccare l'orecchio a morsi all'aggressore", parte processo

In due sono accusati di lesioni personali gravissime e violenza sessuale, l'episodio avvenuto per strada davanti a testimoni

Violenta rappresaglia per vendicare le molestie ai danni della sorella a cui aveva assistito in diretta. Vede palpeggiare la donna dal balcone, scende e aggredisce a morsi l’uomo che le aveva toccato il seno staccandogli l’orecchio destro: per i due protagonisti della vicenda, quattro anni dopo i fatti, è partito il processo.

Uno è Pietro Eterno, 41 anni, accusato di violenza sessuale. L’altro, C.G., 26 anni (di cui si omettono le generalità complete per non violare la privacy della sorella, presunta vittima di reati sessuali), è accusato di lesioni personali gravissime con l’aggravante di avere provocato alla vittima uno sfregio permanente del viso. La vicenda risale al 27 ottobre del 2015. Eterno, sembrerebbe in stato di ubriachezza, avrebbe iniziato a molestare per strada la sorella dell’altro imputato, una ragazza che allora aveva venticinque anni. Il fratello avrebbe notato la scena dall’alto.

Eterno, in particolare, in “maniera repentina”, per evitare che la stessa ragazza potesse impedirglielo, le avrebbe toccato un seno e, contemporaneamente, le avrebbe rivolto un invito poco elegante ad andare a casa sua per fare sesso. La ragazza avrebbe iniziato a gridare, dopo essere stata palpeggiata, attirando le attenzioni del fratello che aveva assistito alla scena. In pochi minuti sarebbe successo il finimondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Gioca 10 euro e ne vince 2milioni: caccia al fortunato di Cattolica Eraclea

  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento