Vede palpeggiare la sorella dal balcone, scende e gli stacca l'orecchio a morsi: rinviati entrambi a giudizio

La ragazza avrebbe iniziato a gridare, dopo essere stata toccata al seno, attirando le attenzioni del fratello che aveva assistito alla scena

Vede palpeggiare la sorella dal balcone, scende e aggredisce a morsi l’uomo che le aveva toccato il seno staccandogli l’orecchio destro: per entrambi, a distanza di tre anni e mezzo dai fatti, è stato deciso il rinvio a giudizio. Uno è Pietro Eterno, 41 anni, accusato di violenza sessuale.

L’altro, C.G., 26 anni (di cui si omettono le generalità complete per non violare la privacy della sorella, presunta vittima di reati sessuali ndr), è accusato di lesioni personali gravissime con l’aggravante di avere provocato alla vittima uno sfregio permanente del viso. A decidere il rinvio a giudizio, questa mattina, accogliendo la richiesta del pubblico ministero Chiara Bisso, è stata il giudice dell’udienza preliminare Luisa Turco.

Eterno, difeso dall’avvocato Salvatore Collura, avrà anche la qualifica di “parte offesa” e l’altro imputato (che ha nominato come difensore il legale Luigi Troja) in caso di condanna dovrà risarcirlo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda risale al 27 ottobre del 2015. Eterno, sembrerebbe in stato di ubriachezza, avrebbe iniziato a molestare per strada la sorella dell’altro imputato, una ragazza che allora aveva venticinque anni. Il fratello avrebbe notato la scena dall’alto. Eterno, in particolare, in “maniera repentina”, per evitare che la stessa ragazza potesse impedirglielo, le avrebbe toccato un seno e, contemporaneamente, le avrebbe rivolto un invito poco elegante ad andare a casa sua per fare sesso. La ragazza avrebbe iniziato a gridare, dopo essere stata palpeggiata, attirando le attenzioni del fratello che aveva assistito alla scena dal balcone. In pochi minuti sarebbero scesi numerosi familiari della ragazza per strada e ne sarebbe sorta una vera e propria scazzottata. Il più esagitato sarebbe stato il fratello che avrebbe aggredito con un morso sull’orecchio destro Eterno staccandogli quasi interamente il lobo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento