rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Il provvedimento / Porto Empedocle

"Porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere", libertà controllata per 42enne

Ad emettere l'ordinanza a carico dell'empedoclino è stato il magistrato di Sorveglianza del tribunale di Agrigento

Dodici giorni di libertà controllata. E' a seguito della condanna per il reato di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere che il magistrato di Sorveglianza del tribunale di Agrigento ha emesso questa ordinanza a carico di un empedoclino quarantaduenne. Provvedimento che è stato eseguito, notificandolo al diretto interessato, dai poliziotti del commissariato "Frontiera" della città marinara. 

La libertà controllata è una modalità di sostituzione delle pene detentive brevi o di conversione delle pene pecuniarie. Di norma,  il magistrato di Sorveglianza impone - per concretizzare la libertà controllata - il divieto di allontanarsi dal Comune di residenza, l'obbligo di presentarsi almeno una volta al giorno nelle ore fissate all’ufficio di pubblica sicurezza. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere", libertà controllata per 42enne

AgrigentoNotizie è in caricamento