rotate-mobile
Emergenza case / Porto Empedocle

Emergenza case: occupa abusivamente un alloggio popolare, firmato sgombero per 34enne

Quindici giorni di tempo sono stati concessi alla donna per lasciare la residenza, in caso contrario la polizia municipale passerà alle procedure coattive

La diffida a lasciare libero quell'appartamento al quinto piano dello stabile d'edilizia popolare era stata già firmata il 25 gennaio scorso. Al Comune di Porto Empedocle, in tutte queste settimane, non è arrivata nessuna comunicazione e nelle ultime ore è stato firmato il provvedimento di sgombero. L'empedoclina trentaquattreenne che occupa abusivamente la residenza dovrà lasciarla entro 15 giorni. In caso contrario, la polizia municipale passerà allo sgombero coattivo.

Emergenza case a Porto Empedocle, scatta l'irruzione: 30 famiglie occupano gli alloggi

Provvedimenti di sgombero, a Porto Empedocle, ne sono stati già firmati diversi, decine e decine. Nella città marinara, il 10 per cento circa delle case popolari sono occupate in maniera abusiva: l?ultimo censimento realizzato dal Comune "parlava" di oltre 130 famiglie ? sulle complessive 1.500 che abitano nelle case popolari ? presenti, in altrettante abitazioni, in maniera abusiva. Chi occupa queste case non paga l'affitto, non paga le tasse e non fa la raccolta differenziata.

Il danno per il Comune è importante. E? tutto frutto, di fatto, delle drammatiche condizioni economiche di molte famiglie. Interi nuclei sono privi di fonti di sostentamento e devono vivere di espedienti. Ci sono poi anche persone che non hanno nemmeno una casa da occupare. 

Tornano da Asti e trovano la casa occupata: c'è anche l'immigrato positivo al Covid che era scappato dall'ospedale

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza case: occupa abusivamente un alloggio popolare, firmato sgombero per 34enne

AgrigentoNotizie è in caricamento