"Non versa mantenimento ai figli per anni", condannato imprenditore

Quattro mesi di reclusione per il 46enne che dovrà pure pagare il risarcimento dei danni

Foto archivio

Quattro mesi di reclusione per l'accusa di non avere versato, per quattro anni, l'assegno di mantenimento ai figli. Sono stati inflitti dal giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Alfonso Pinto, all'imprenditore S.G., 46 anni, di Porto Empedocle.

L'imputato, che è stato difeso dall'avvocato Gioacchino Mulè, era stato denunciato per non avere dato esecuzione a un provvedimento del giudice che stabiliva a suo carico l'obbligo di provvedere al pagamento di una somma di denaro che prima ammontava a 700 euro e poi a 550.

I figli, dalla cui querela è scaturito il processo appena concluso, si sono costituiti parte civile, con l'assistenza degli avvocati Luigi Troja e Irene Eballi, che riceveranno il risarcimento da liquidare al termine del procedimento civile.

Il giudice ha concesso la sospensione condizionale della pena che non sarà, però, automatica. Ne beneficerà, infatti, solo se svolgerà, per tre mesi, un'attività non retribuita a favore della collettività al Comune di Agrigento, ente con cui il tribunale ha stipulato un'apposita convenzione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento