Cronaca

Multe del 2017 non pagate, scatta l'esecuzione forzata per 140 mila euro

La riscossione coattiva, stando ai ruoli emessi, avrà come destinatari automobilisti residenti a Porto Empedocle, ma anche in altre parti della provincia e della regione

(foto ARCHIVIO)

La maggior parte delle contravvenzioni elevate dalla polizia municipale, nel 2017, per il mancato rispetto delle norme del codice della strada non sono state oblate: né in maniera ridotta, né entro i 60 giorni. Eppure le contestazioni sono state inviate a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno. Adesso, il Municipio di Porto Empedocle non ha che un’unica strada da percorrere per provare a recuperare quanto gli è dovuto: l’esecuzione forzata.

A firmare la lista ruolo è stato, nelle ultime ore, esattamente come fanno tutti i suoi colleghi della penisola, il comandante della polizia municipale Calogero Putrone.

Il Municipio di Porto Empedocle mira a recuperare – mediante l’iscrizione a ruolo delle somme dovute appunto – un importo complessivo delle sanzioni di 84.490,40 euro, più 31.569,59 euro di interessi maturati e 20.333,50 euro per spese. Porto Empedocle arriva così ad un totale di 138.393,49 euro da recuperare.

La riscossione coattiva, stando ai ruoli emessi, avrà come destinatari automobilisti residenti a Porto Empedocle, ma anche in altre parti della provincia e della regione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe del 2017 non pagate, scatta l'esecuzione forzata per 140 mila euro

AgrigentoNotizie è in caricamento