menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il manifesto funebre

Il manifesto funebre

Manifesto funebre pieno di errori: scoppia la polemica, Carmina: "Campagna denigratoria in atto"

Il sindaco: "Mi dicono che il tipografo, fortemente turbato, non è riuscito a controllare la bozza. Stigmatizzo questa macchina del fango ad opera di leoni di tastiera e avrò modo di valutare un'azione giudiziaria"

Accenti e punteggiatura alla rinfusa. Sta facendo discutere, e non soltanto sui social, il manifesto di lutto cittadino, con la foto di Andrea Camilleri, che era stato collocato, nella giornata di ieri, accanto alla statua del commissario Salvo Montalbano in via Roma a Porto Empedocle. Un manifesto che è stato rifatto, pare, più volte, ma la cui foto della prima versione rimbalza ancora sui social.

"Sono indignata, è un'operazione per buttare fango su Porto Empedocle e in un momento tanto delicato di dolore per la mia città, per la nazione e l'umanità tutta - ha commentato il sindaco Ida Carmina che, ieri, quando il manifesto è stato collocato, era a Roma - . C'è una campagna denigratoria in atto ma non potrà scalfire l'immagine di Porto Empedocle e di quello che questa città è stata per Camilleri. Sono stati errori tipografici - ha spiegato il sindaco - . Mi dicono che il tipografo, fortemente turbato, non è riuscito a controllare la bozza del manifesto. Stigmatizzo questa macchina del fango ad opera di leoni di tastiera e avrò modo di valutare un'azione giudiziaria. Si tratta di un'operazione veramente meschina".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento