Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

"La moglie scopre i tradimenti e viene brutalmente picchiata", condannato marito violento

Quattro anni e sei mesi di reclusione al quarantaduenne G.B., accusato - fra le altre cose - di averle tirato una pirofila sul ventre mentre era incinta

Quattro anni e sei mesi di reclusione con l'accusa di avere aggredito e maltrattato la moglie dopo che quest'ultima aveva scoperto la sua "tresca" con una donna che vive in una città del centro Italia. La sentenza è stata emessa dal giudice per l'udienza preliminare Francesco Provenzano.

La presunta vittima ha denunciato i maltrattamenti e la Procura aveva chiesto e ottenuto il giudizio immediato per il quarantaduenne empedoclino G. B. 

L'uomo, adesso condannato per maltrattamenti, ha sempre respinto ogni accusa, parlando di gelosia morbosa della moglie che non avrebbe gradito quei collegamenti in webcam con un'altra donna. La vicenda risale ad alcuni anni addietro. La pena inflitta dal giudice, già ridotta di un terzo per effetto del giudizio abbreviato, è superiore rispetto ai 3 anni chiesti dal pm.

La donna e i figli, assistiti dall'avvocato Graziella Vella, hanno ottenuto il diritto al risarcimento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La moglie scopre i tradimenti e viene brutalmente picchiata", condannato marito violento

AgrigentoNotizie è in caricamento