menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli hanno requisito i loculi, quando muore resta senza sepoltura

Soltanto dopo un mese dal decesso uno dei due loculi di sua proprietà si è liberato

Per 21 anni gli hanno requisito per cause di forze maggiori, al cimitero comunale di Porto Empedocle, i loculi di cui era proprietario. Quando è morto - lo scorso 3 settembre - si è ritrovato, secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia, senza alcuna possibilità di sepoltura. La salma dell'empedoclino è stata dunque sistemata in un loculo momentaneamente libero e soltanto dopo un mese dal decesso uno dei loculi di sua proprietà si è liberato.

L'empedoclino per circa 21 anni è stato protagonista, suo malgrado, di quello che è un autentico valzer di sepolture. "Valzer" dovuto alle continue emergenze. Nonostante fosse proprietario di due loculi, quando è servito a lui, anche la sua salma è dovuta rimanere in "attesa" che si liberasse la sepoltura di sua proprietà.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento