Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Porto Empedocle

Litiga col padre e per sfuggire alla rabbia dell'uomo si getta dal balcone: denunciato per evasione dai domiciliari

L'empedoclino, rimasto ferito ad una mano, s'è subito precipitato al commissariato "Frontiera" dove non ha voluto formalizzare querela contro il genitore. E' stato lui ad essere deferito

Litiga con il padre e – a suo dire – temendo una brusca reazione dell’anziano, si lancia dal balcone al primo piano dell’abitazione, resta ferito ad una mano, ma si precipita al commissariato “Frontiera”. Non avrebbe però potuto, dovuto, farlo perché era agli arresti domiciliari. Il trentenne empedoclino è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento e riaccompagnato – dagli stessi poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento che hanno proceduto al deferimento – a casa dove è stato ricollocato ai domiciliari. E’ accaduto tutto nella tarda serata di mercoledì.

L’uomo, agli arresti domiciliari, avrebbe avuto uno screzio trasformatosi in una concitata discussione con il genitore. Ad un certo punto, forse perché temeva – per come ha riferito ai poliziotti della sezione Volanti della Questura – una brusca reazione del padre, il trentenne s’è lanciato fuori casa dal balcone ed è rimasto leggermente ferito ad una mano. L’empedoclino s’è precipitato al commissariato “Frontiera” dove sono stati chiamati in ausilio gli agenti della sezione Volanti. Poliziotti che, dopo aver ricostruito cosa fosse effettivamente accaduto e dopo essersi sincerati delle condizioni di salute del trentenne, lo hanno denunciato – per evasione dai domiciliari – alla Procura della Repubblica. L’uomo è stato poi ricollocato ai domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga col padre e per sfuggire alla rabbia dell'uomo si getta dal balcone: denunciato per evasione dai domiciliari

AgrigentoNotizie è in caricamento