Lite fra vicini sfocia nel sangue, due 35enni in ospedale con tagli al volto ed escoriazioni

Sul posto sono intervenuti poliziotti e finanzieri, l'aggressione reciproca dopo una serie di litigi mai chiariti

Lite fra vicini di casa, a Piano Lanterna a Porto Empedocle, finisce nel sangue. Due trentacinquenni empedoclini sono finiti al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento: uno ha riportato un taglio ad uno zigomo, l'altro invece escoriazioni ad una mano.

Ieri pomeriggio, nel quartiere empedoclino, dopo pregressi dissapori, i due uomini si sono incontrati, forse per caso, e hanno iniziato a discutere per i vari problemi fra vicini di casa: rumori molesti, panni stesi in malo modo. A quanto pare, si sarebbero radunati nello stesso punto altri familiari: complessivamente circa una trentina di persone. Quando qualcuno ha lanciato l'allarme e sul posto sono giunti i poliziotti del commissariato "Frontiera", gli agenti non hanno trovato nessuna zuffa in corso. Per riportare la calma, temendo il peggio, sono intervenuti anche i militari della Guardia di finanza.

I poliziotti hanno identificato tutti e hanno ascoltato, per ricostruire sommariamente l'accaduto, anche i due trentacinquenni rimasti feriti. Entrambi i feriti sono stati invitati, qualora lo ritenessero opportuno, a formalizzare querela di parte l'uno contro l'altro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento