menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Leonarda Gebbia con Ignazio Cutrò

Leonarda Gebbia con Ignazio Cutrò

Patrimonio librario e archivistico, Leonarda Gebbia nominata esperta esterna del Comune

Il sindaco Ida Carmina: "La valorizzazione culturale è un obiettivo prioritario per la nostra amministrazione"

Nell’ambito delle politiche cittadine per il rilancio culturale, il sindaco Ida Carmina ha nominato Leonarda Gebbia “esperta esterna” per la valorizzazione e catalogazione del patrimonio librario e archivistico cittadino. 

Leonarda Gebbia è laureata presso l’Accademia delle Belle Arti di Palermo ed è una dipendente della Regione Siciliana, svolge la sua attività di bibliotecaria presso il Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi di Agrigento. Da anni è impegnata nell’associazionismo a favore della cultura della legalità, fa parte di “Libera Memoria” familiari vittime innocenti della mafia: il fratello Filippo fu, infatti, colpito per errore dai killer nella strage di Via Roma nel 1986.

“La nostra azione amministrativa ha precisi obiettivi – ha spiegato il sindaco Ida Carmina –, tra questi la valorizzazione culturale e la legalità sono precise priorità. Leonarda Gebbiache ringrazio per aver accettato questo importante incarico senza costi per la collettività, riesce a coniugare entrambi con una vita dedicata a queste tematiche. Vogliamo infatti che Porto Empedocle abbia una biblioteca efficiente con un patrimonio bibliografico curato e ampio, con operatori all’altezza della situazione, anche nell’ottica della sfide future, soprattutto in ambito letterario. In tal senso ricordo la creazione del Premio Nazionale “Andrea Camilleri” voluto dalla commissione cultura della Camera dei Deputati. Purtroppo con i pensionamenti figure fondamentali come quella del catalogatore sono venute a mancare ed oggi abbiamo bisogno di professionalità aggiuntive di chi gratuitamente può darci una mano per amore della propria città”.

Una scelta fortemente sponsorizzata, come precisa il diretto interessato con una nota, dall’assessore alla Cultura Calogero Conigliaro che fin dal suo insediamento si è impegnato per partecipare a bandi che prevedono finanziamenti per la biblioteca comunale. 

“Insieme al Sindaco – ha sottolineato Conigliaro – abbiamo già raggiunto importanti risultati come gli oltre 400 libri donati dalla Sellerio nel nome di Andrea Camilleri, testi in parte distribuiti alle scuole. Abbiamo anche partecipato al bando regionale per l’acquisto di altri volumi ed attrezzature per biblioteche, mentre il rapporto con la famiglia Camilleri e la Strada degli Scrittori porterà ad azioni sinergiche per il rilancio della nostra città. Per tale ragione una donna da anni impegnata nell’organizzazione di manifestazioni di spessore presso il Parco Archeologico non può che essere di grande utilità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento