menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta dell'ingresso dell'Italcementi

Una veduta dell'ingresso dell'Italcementi

Imprenditori strizzano l'occhio all'area dell'Italcementi, speranze per gli operai

Ida Carmina: "Noi siamo per una economia green, quindi si potrebbe pensare di sfruttare la vasta area anche ai fini turistici o comunque con altre attività eco-compatibili"

C'è una speranza per i lavoratori, i 25 che sono in mobilità. E c'è una speranza per l'intera area dove sorgeva l'Italcementi: circa 700 ettari rimasti, al momento, inutilizzati. Ci sarebbero, fra l'altro, degli imprenditori interessati all'area che è stata industriale. Stamani, a Porto Empedocle, s'è tenuto un incontro informale sul "caso" Italcementi. A convocarlo è stato il sindaco Ida Carmina. E la disponibilità dell'Italcementi c'è. 

"Era un incontro a porte aperte, non secretato. Hanno partecipato i lavoratori, tre consiglieri e l'arciprete. E' stato un primo approccio con l'azienda - ha spiegato Carmina - . Rimane l'impegno dell'Italcementi alla collocazione dei lavoratori e la piena disponibilità a cedere l'area. Non si può tenere un patrimonio così esteso inutilizzato. Ci sono degli imprenditori che potrebbero essere interessati - e che potrebbero rappresentare una chiave di crescita - ai capannoni ed all'area dell'Italcementi. Noi siamo per una economia green, quindi si potrebbe pensare di sfruttare la vasta area anche ai fini turistici o comunque con altre attività eco-compatibili. Ottenuta questa disponibilità, magari gli imprenditori interessati potranno muoversi concretamente. Per quanto riguarda i lavoratori - ha aggiunto il sindaco Ida Carmina - visto che scadeva l'impegno a ricollocarli, da parte dell'azienda, siamo riusciti ad ottenere la loro disponibilità ad una proroga di impegno. Sono stati calendarizzati una serie di incontri. Quello di oggi è stato solo il primo passo".   


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento