rotate-mobile
Indagini / Porto Empedocle

Investe 62enne che attraversa la statale, si ferma per accusarla e poi scappa: "caccia" al "pirata"

La donna è stata soccorsa e trasferita all’ospedale “San Giovanni di Dio” dove i medici, dopo tutti gli accertamenti sanitari ritenuti necessari, hanno diagnosticato traumi e ferite guaribili in circa 10 giorni, salvo complicazioni

Investe una sessantaduenne che attraversa la statale 115, arresta la marcia della sua Fiat Panda e inizia ad urlare accusando la donna d’essere passata senza nemmeno guardare. Poi si rimette al volante e lascia la donna sul selciato. Un’agrigentina che però nonostante le ferite riportate a causa dell’investimento è riuscita a scattare una foto della vettura e del numero di targa. La sessantaduenne è stata, quindi, soccorsa e trasferita all’ospedale “San Giovanni di Dio” dove i medici, dopo tutti gli accertamenti sanitari ritenuti necessari, hanno diagnosticato traumi e ferite guaribili in circa 10 giorni, salvo complicazioni.

La sessantaduenne, fornendo la fotografia, ha formalizzato alla polizia una denuncia, a carico di ignoti, per lesioni personali stradali.

Per i poliziotti è “caccia” al “pirata” della strada. A quell’uomo che era al volante della Fiat Panda e che, torto o ragione, avrebbe dovuto garantire il soccorso alla donna che aveva investito e che era finita, pesantemente, sull’asfalto. Naturalmente, l’automobilista – qualora identificato – rischia di essere denunciato anche per omissione di soccorso, oltre che appunto per lesioni personali derivanti da incidente stradale. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investe 62enne che attraversa la statale, si ferma per accusarla e poi scappa: "caccia" al "pirata"

AgrigentoNotizie è in caricamento