menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Imu 2015-2019 non pagata, avvisi per recuperare 6 milioni di euro

Già partiti 12.990 richiami di pagamento per tentare di riscuotere 5.703.909 euro di Tari 2016, 2018 e 2019

Non soltanto 12.990 avvisi di pagamento per tentare l’ardua impresa di riscuotere – in un’unica rata entro il termine di 30 giorni dalla notifica dell’avviso al morso – 5.703.909 euro di Tari 2016, 2018 e 2019.

Tari non pagata, salgono a 12.990 gli avvisi: si prova a recuperare 5.703.909 euro

Ma anche un’altra raffica di avvisi di accertamento in rettifica e/o d’ufficio predisposti dall’ufficio Tributi per recuperare l’Imu degli anni che vanno dal 2015 al 2019. E si tratta, in totale, di ben 5.929.825,64 euro da recuperare. Sarà una fine dell’anno decisamente complicata per gli empedoclini che, o per la Tari o per l’Imu o per entrambe, verranno raggiunti da bollette da onorare.

“Emerge dalle banche dati tributarie del Comune di Porto Empedocle, - hanno scritto nelle ultime ore dal palazzo di città - un cospicuo numero di contribuenti che hanno omesso di versare l’imposta oppure l’hanno versata parzialmente o ancora non hanno versato in modo corretto per tutti gli immobili oggetto di imposta e, pertanto presunti evasori totali o parziali per l’imposta in autoliquidazione Imu”. E il Comune, di fatto, sta cercando di correre ai ripari.

Per il 2015 c'è da recuperare 1.374.613,78 euro. Per il 2016, 1.229.051,71 euro. Per l'anno seguente, 1.139.846,91 euro. Per il 2018, 1.128.028,59 euro e per il 2019, 1.058.284,65 euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento