rotate-mobile
Cronaca Porto Empedocle

Il Comune non paga, la discarica rischia di chiudere i cancelli per Natale

Il gruppo Catanzaro ha inviato all'ente una diffida a versare 431mila euro, oltre agli interessi di mora, entro il 22 dicembre

Giovedì potrebbe essere l'ultimo giorno di conferimento rifiuti nella discarica di Siculiana per il Comune di Porto Empedocle. Questo pomeriggio infatti, la Catanzaro Costruzioni, che gestisce l'impianto di contrada Matarano, ha formalizzato un atto di diffida al Comune empedoclino, in dissesto finanziario dallo scorso ottobre e per conoscenza alla prefettura di Agrigento, con cui dichiara “l'impossibilità a continuare ad erogare le prestazioni del servizio di smaltimento rifiuti dal 23 dicembre”.

In sostanza, il Gruppo Catanzaro, è tornato a sollecitare il Comune affinchè dia corso agli obblighi contrattuali, procedendo al pagamento di 431 mila euro oltre agli interessi di mora, entro giovedì 22 dicembre. “Si precisa – scrive l'amministratore unico della Catanzaro – che qualora il Comune di Porto Empedocle persista nelle sue violazioni di legge ed inadempimenti contrattuali, saremo costretti a non potere erogare il servizio a partire dal 23 dicembre anche ai sensi dell'articolo 9 del contratto di servizio”. Che tradotto, significa, discarica chiusa e nuova emergenza igienico sanitaria a Porto Empedocle.

La Catanzaro Costruzioni inoltre, rimarca che il Comune di Porto Empedocle risulta debitore di complessivi 510 mila euro in relazione alla fatture emesse dalla società per il servizio espletato, dal maggio del 2015 a novembre 2016. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune non paga, la discarica rischia di chiudere i cancelli per Natale

AgrigentoNotizie è in caricamento