rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Porto Empedocle

Firetto e Alesci citati dalla Corte dei Conti, Ida Carmina: "I conti del Comune erano tutti sbagliati"

L'assessore Urso: "Da quello che era un avanzo di amministrazione si è passati ad un pesante disavanzo di 8.718.000 euro che si somma alle 125 istanze creditizie non pagate, per un totale di 16 milioni e mezzo accertati" 

Porto Empedocle non poteva che fallire. Il futuro del Comune - secondo quanto è emerso oggi, durante la conferenza stampa tenuta dal sindaco Ida Carmina e dall'assessore Urso, - sarebbe stato già scritto nel rendiconto del 2014. Rendiconto "viziato" - a dire dell'attuale primo cittadino - . Rendiconto che è appunto finito sul tavolo della Procura della Corte dei Conti che, guidata da Gianluca Albo, ha citato in giudizio l'attuale sindaco di Agrigento e l'allora dirigente finanziario del Comune di Porto Empedocle, Salvatore Alesci, per aver utilizzato - secondo l'accusa - una parte cospicua dei fondi arrivati dalla Cassa Depositi e prestiti (arrivarono a Porto Empedocle complessivamente 3 milioni e 900 mila euro) per sostenere la spesa corrente e non per pagare - come richiesto - i sospesi del 2012 e 2013. La contestazione è quella di danno erariale.

Firetto se verrà condannato non potrà ricandidarsi per 10 anni 

Porto Empedocle ha anche rischiato di dichiarare dissesto finanziario su dissesto. "Da quello che era un avanzo di amministrazione - ha detto l'assessore Salvo Urso - si è passati ad un pesante disavanzo di 8.718.000 euro che si somma alle 125 istanze creditizie non pagate, per un totale di 16 milioni e mezzo accertati". 

Firetto: "I miei avversari hanno già scritto la sentenza"

"Abbiamo avuto diverse interlocuzioni con la Corte dei conti e con i revisori dei conti. E ci siamo accorti che il rendiconto del 2014 era sbagliato. Firetto - ha spiegato Ida Carmina - andandosene, per candidarsi a sindaco di Agrigento, dichiarò che lasciava il Comune con 3 milioni e 600 mila euro di attivo. In realtà non era così. Nel rendiconto del 2014 era saltata una voce, la voce per cui oggi l'ex sindaco e l'allora dirigente finanziario sono stati citati in giudizio dalla Procura della Corte dei Conti. Dal rendiconto era saltata la voce di 3 milioni e 800 mila euro. Dai tre milioni e 600 mila euro che, dunque, venivano lasciati come avanzo, secondo le dichiarazioni di Firetto, se si tolgono - ha proseguito l'attuale sindaco di Porto Empedocle - i tre milioni e 800 mila c'è già un disavanzo. Abbiamo anche provveduto a rifare, con un'operazione lunga e complicatissima, il riaccertamento straordinario dei residui". 

"Da un riaccertamento positivo si è passati a un disavanzo di quasi 9 milioni euro. Se non si fosse potuta effettuare questo riaccertamento straordinario si imponeva che questo disavanzo dovesse essere recuperato in 3 anni dall'ente. Avremmo dovuto, quindi, dichiarare un ulteriore dissesto. E' impossibile che un ente possa recuperare, in condizioni di dissesto, 9 milioni di euro in tre anni. Per passare da un avanzo ad un tale disavanzo - ha proseguito Ida Carmina - la pate dei residui passivi era mal distribuita, mal evidenziata. Dopo aver operato in Giunta questo riaccertamento, ci siamo prodigati a fare il rendiconto. Prima ancora era stato fatto un bilancio di previsione 2015, che a quanto mi dicono i tecnici, - prosegue il sindaco - siccome si partiva dal rendiconto 2014 viziato anche il previsionale 2015 era viziato. E' stato difficilissimo fare la quadratura di bilancio rendicontale, cioè a chiusura, di dati sbagliati".

"Tre milioni di euro utilizzate per finalità diverse"

La Giunta, ieri, ha deliberato la rendicontazione 2015. Si attende la relazione dei revisori dei conti, ma, intanto, è stata deliberata. 

"Le cause del dissesto - ha tenuto a precisare il sindaco Ida Carmina - evidentemente sono state molteplici. Ma fra queste anche il fatto che i soldi siano stati utilizzati per la spesa corrente e non per liberare le casse del Comune dai debiti e per ridare fiato alle imprese che avanzavano soldi". Ed in merito a questa ormai "famosa" spesa corrente, l'attuale sindaco di Porto Empedocle ha detto "non siamo riusciti a chiarire quali fossero i pagamenti effettuati".   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Firetto e Alesci citati dalla Corte dei Conti, Ida Carmina: "I conti del Comune erano tutti sbagliati"

AgrigentoNotizie è in caricamento