menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto archivio

foto archivio

"Riempie il carrello della spesa e fugge senza pagare", a giudizio 35enne

Il pregiudicato Calogero Falzone, che fu identificato e rintracciato anche grazie alle telecamere, è accusato di furto aggravato

Va al supermercato, riempie il carrello - peraltro neppure di merce fra la più costosa - e si allontana senza pagare. Le telecamere, però, lo immortalano e consentono di identificarlo: il pregiudicato di 35 anni Calogero Falzone, di Porto Empedocle, finisce adesso a processo per l'accusa di furto.

A disporre la citazione a giudizio, secondo una procedura che prevede che si salti l'udienza preliminare per i reati punibili con una pena che non supera i 4 anni, è stato il pubblico ministero Alessandra Russo, trasferita nei giorni scorsi alla Procura di Catania.

Falzone, che ha nominato come difensore l'avvocato Gianfranco Pilato, è comparso davanti al giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Sabrina Bazzano, alla quale ha chiesto, attraverso il suo legale, di essere giudicato con il rito abbreviato. Le conclusioni del processo e la sentenza sono state fissate per il 28 giugno.

L'episodio al centro della vicenda risale al 28 febbraio del 2019. Falzone sarebbe entrato in un supermercato di Porto Empedocle e avrebbe sottratto della merce dagli scaffali e dalle pedane per caricarla sul carrello. In particolare lo avrebbe riempito con 4 cassette di acqua, due di birra e del pomodoro. Passato davanti alla cassa si sarebbe rifiutato di andare via venendo poi identificato e denunciato per furto.

A Falzone, che ha alle spalle alcuni precedenti e al momento si trova in carcere per scontare una condanna per estorsione, si contesta anche l'aggravante di avere rubato degli oggetti "esposti alla pubblica fede".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento