rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Porto Empedocle

"Occupano abusivamente una casa e rubano l'acqua", arresto e denunce

I carabinieri sono intervenuti, su richiesta dei tecnici della società idrica, per appurare se fossero stati o meno, come sospettato, rimossi i sigilli al contatore

Prima avrebbero occupato, abusivamente, l’appartamento dell’istituto autonomo case popolari. Poi, avrebbero forzato i sigilli posti sul contatore idrico e si sarebbero – utilizzandola – approvvigionati di acqua. L’uomo, un ventottenne di Porto Empedocle, è stato arrestato per furto aggravato. La compagna, una ventiquattrenne, è stata, invece, denunciata alla Procura della Repubblica di Agrigento sempre per la stessa fattispecie di reato.

Ma i carabinieri – giunti nel centro urbano di Porto Empedocle, su richiesta dei tecnici della società idrica, per appurare se vi fosse o meno, come sospettato, un furto d’acqua – hanno appurato anche che i due vivevano abusivamente in quell’abitazione. Si trattava, infatti, di un appartamento dell’Iacp che risultava essere formalmente assegnato a qualcun altro. La coppia dunque è stata denunciata, sempre alla Procura, anche per l’ipotesi di reato di invasione di edifici. Dopo le formalità di rito dell’arresto, su disposizione del sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d’inchiesta immediatamente aperto, il ventottenne empedoclino è stato posto agli arresti domiciliari nella stessa abitazione abusivamente occupata.

Quanto scoperto, nelle ultime ore, dai carabinieri della stazione di Porto Empedocle – il furto aggravato d’acqua soprattutto – non è un caso unico e raro. Nelle ultime settimane, infatti, sono stati diversi gli empedoclini che sono finiti nei guai sia per furto di acqua che per furto di corrente elettrica. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Occupano abusivamente una casa e rubano l'acqua", arresto e denunce

AgrigentoNotizie è in caricamento