Cronaca

"Ruba la corrente al vicino di casa", denunciata

L'uomo ha iniziato ad insospettirsi da quando gli arrivavano bollette sempre più onerose. Ha fatto dei controlli e notando dei fili sistemati in malo modo ha chiamato la polizia

Una pattuglia della polizia di Stato durante un controllo

Non un furto di corrente elettrica, come spesso avviene, ai danni dell'Enel, creando allacci abusivi alla pubblica illuminazione. Ma un vero e proprio furto - sempre di energia elettrica - ai danni del vicino di casa. E' accaduto nel quartiere dei Grandi Lavori a Porto Empedocle.

A sospettare che qualcosa non andasse per il verso giusto, anche perché la bolletta per l'energia elettrica che gli arrivava era sempre più onerosa, è stato un empedoclino. L'uomo, a forza di controllare, ha scoperto che c'erano dei fili sistemati in maniera anomala. E' stata chiamata la polizia di Stato. E gli agenti del commissariato "Frontiera" hanno effettuato un meticoloso controllo.

Anche i poliziotti si sono immediatamente accorti che c'era un allaccio abusivo: che quei fili sistemati in mala maniera non erano altro che un allaccio abusivo da una privata abitazione ad un'altra. E' dunque scattata una denuncia, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento a carico di una empedoclina di 43 anni. Una donna che si sarebbe appropriata della corrente elettrica del vicino di casa. L'empedoclina deferita dovrà rispondere dell'ipotesi di reato di furto di energia elettrica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ruba la corrente al vicino di casa", denunciata

AgrigentoNotizie è in caricamento