Cronaca

Porto Empedocle, funzionario Utc assolto dall'accusa di falso

Il geometra Giovanni Butera era accusato di avere firmato delle attestazioni non veritiere sullo stato di alcuni lavori

Il tribunale di Agrigento

Assoluzione perché il fatto non sussiste: il giudice dell’udienza preliminare Stefano Zammuto, al termine del processo con rito abbreviato, ha scagionato il geometra Giovanni Butera, funzionario dell’Ufficio tecnico del Comune di Porto Empedocle, accusato di falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale.

L’imputazione a carico di Butera, difeso dall’avvocato Enzo Caponnetto, scaturiva dal sopralluogo, eseguito in un cantiere dove erano in corso dei lavori di scavo per la collocazione di acque bianche in contrada Piano del Molo, zona sottoposta a vincolo paesaggistico. Secondo l’accusa aveva attestato falsamente che le opere fossero conformi agli elaborati grafici e al nulla osta rilasciato dal consorzio Asi, “atti dei quali - stata la sua difesa - era in possesso la sola ditta esecutrice dei lavori”.

Inoltre avrebbe omesso di rilevare, in qualità di responsabile del procedimento, la mancanza dell’autorizzazione comunale “che avrebbe comportato da parte del suo ufficio, l’adozione dei provvedimenti consequenziali”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Empedocle, funzionario Utc assolto dall'accusa di falso

AgrigentoNotizie è in caricamento