rotate-mobile
L'ispezione / Porto Empedocle

La Guardia di finanza torna al Municipio: l'inchiesta sul peculato si allarga a casi di assenteismo?

Dopo la “visita” dello scorso 30 maggio, anche quella fatta di buon mattino, per l’acquisizione di documentazione sul parco auto dell’ente, i finanzieri della tenenza avrebbero acquisito anche i registri sulle presenze dei dipendenti comunali, con la specifica degli orari di ingressi ed uscita

La Guardia di finanza è tornata, e questa volta passando praticamente inosservata, al Municipio della città marinara. Dopo la “visita” dello scorso 30 maggio, anche quella fatta di buon mattino, per l’acquisizione di documentazione sul parco auto dell’ente, ieri i finanzieri della tenenza avrebbero acquisito anche i registri sulle presenze dei dipendenti comunali, con la specifica degli orari di ingressi ed uscita. L’inchiesta – coordinata dalla Procura della Repubblica di Agrigento con il suo facente funzioni Salvatore Vella – aperta per peculato sembrerebbe essersi allargata su eventuali casi di assenteismo. Il riserbo era, già lo scorso maggio e tale è rimasto, massimo. Ma dalle poche indiscrezioni che sono  trapelate si è appreso che le ipotesi di reato (quella di peculato, ossia l’utilizzo per scopi personali delle macchine del Municipio, certamente) sono relative a fatti recenti: all’ultimo biennio. All’inizio del mese, i finanzieri avrebbero audito – un passaggio di rito di fatto – alcuni degli impiegati comunali, una decina forse fra autisti e dirigenti. Pare anche, ma mancano le necessarie conferme istituzionali, che il numero degli indagati sia aumentato. Ieri, la nuova “visita” – con acquisizione di documentazione – dei militari delle Fiamme gialle. E questa volta, secondo quanto è emerso, l’attività investigativa si starebbe concentrando su quanti, pur risultando essere in servizio, si sarebbero autonomamente e illecitamente allontanati dal posto di lavoro. E se lo avessero addirittura fatto con l’auto di servizio? Inevitabile, mancando le conferme degli organi direttamente competenti, l’interrogativo che aleggiava, ieri, ma anche nei giorni precedenti, fra gli empedoclini. E non soltanto quelli ben informati.

Auto blu per usi privati? Blitz della Guardia di finanza al Comune

Scontato, naturalmente, che anche questa nuova documentazione acquisita, adesso, dovrà essere passata al vaglio, studiata e incrociata con altri atti già in possesso dei finanzieri, per avere un quadro investigativo chiaro e completo. Possibile, ma non certo, il fatto che, nelle prossime ore, possano anche emergere dei dettagli o delle indiscrezioni su quello che realmente sta accadendo al Comune di Porto Empedocle e sull’inchiesta che stanno portando avanti magistrati e finanzieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Guardia di finanza torna al Municipio: l'inchiesta sul peculato si allarga a casi di assenteismo?

AgrigentoNotizie è in caricamento