Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Evacuazione medica per una 32enne: la donna lascia la "Moby Zazà"

La giovane immigrata, posta in isolamento sulla nave-quarantena, ha degli scompensi di pressione. Dopo il trasbordo sulla motovedetta della Guardia costiera verrà trasferita in ospedale con l'ambulanza

Un momento dell'evacuazione medica dalla "Moby Zazà"

Evacuazione medica in corso dalla nave-quarantena "Moby Zazà" che è in rada a Porto Empedocle. Una donna, di 32 anni, posta in isolamento sulla nave-quarantena, ha gravi scompensi di pressione. A circa 2 miglia dalla costa è stata già inviata la motovedetta della Guardia costiera sulla quale verrà effettuato il trasbordo. Già allertato il 118 che sta facendo giungere sulla banchina di Porto Empedocle un'autoambulanza che trasferirà la giovane immigrata al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio". La donna viene accompagnata, durante il trasbordo, da un medico e da un infermiere. 

La "Moby Zazà" torna in rada a Porto Empedocle: i 121 migranti verranno sottoposti a tampone


Ore 21,36. 

L'evacuazione medica è stata fatta con enormi difficoltà. Dalla stessa Capitaneria di Porto Empedocle è stata definita come "una operazione al limite". Il mare mosso ha richiesto una eccezionale prova al personale della motovedetta. Dopo ripetuti tentativi di affiancare la nave, si è anche verificata la rottura delle cime, i militari sono riusciti ad evacuare la donna dalla nave. Qualora dovessero ripetersi esigenze di evacuazione, fermorestando le attuali condizioni del mare, la "Moby Zazà" verrà fatta entrare in porto. 

IL VIDEO. Evacuazione medica dalla "Moby Zazà", operazione complicata per la guardia costiera: ecco le immagini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evacuazione medica per una 32enne: la donna lascia la "Moby Zazà"

AgrigentoNotizie è in caricamento