rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Porto Empedocle

Detenuto in condizioni inumane e degradanti, ridotta la pena a De Rubeis

L'avvocato Arnaldo Faro ha chiesto ed ottenuto una riduzione di un giorno ogni 10 di detenzione inumana patita 

Il tribunale di Sorveglianza di Palermo ha disposto la riduzione della pena residua che Giuseppe De Rubeis deve scontare di 132 giorni. L'empedoclino è detenuto all'Ucciardone perché condannato a 12 anni di reclusione per l'omicidio, nell'agosto del 2009, di Giuseppe Adorno. L'avvocato del detenuto, Arnaldo Faro, - secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia - ha invocato la convenzione dei diritti dell'uomo, il cui articolo 3 sarebbe stato violato da parte dello Stato. 

De Rubeis "essendo detenuto in una cella con spazio di sopravvivenza inferiore a tre metri è in condizioni inumane e degradanti". Condizioni vissute per 1.325 giorni. L'avvocato ha, quindi, chiesto ed ottenuto che la pena fosse ridotta di un giorno ogni 10 giorni di detenzione inumana patita. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto in condizioni inumane e degradanti, ridotta la pena a De Rubeis

AgrigentoNotizie è in caricamento