Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Porto Empedocle

Danni ai mezzi e irruzione negli uffici: intimidazione ad impresa di calcestruzzi?

Spetterà però all’attività investigativa riuscire a circostanziare tutto l’accaduto e, se dal caso, giungere all’identificazione del balordo o del gruppo

Distrutti i vetri delle cabine di più mezzi meccanici, forzata la porta blindata dell’ufficio e ribaltati per terra tutti, o quasi, gli armadi. Ha le sembianze dell’intimidazione quanto è stato scoperto ieri, in contrada San Calogero a Porto Empedocle, ai danni della “Beton Calcestruzzi”. Una denuncia, per il danneggiamento subito, è stata formalizzata – subito dopo la scoperta – in Questura, ad Agrigento.

Il raid sembrerebbe essere stato messo a segno durante la notte fra mercoledì e ieri. Spetterà però all’attività investigativa riuscire a circostanziare tutto l’accaduto e, se dal caso, giungere all’identificazione del balordo o dei balordi. Fitto, anzi categorico, il riserbo investigativo: ieri nessuno lasciava trapelare neanche la più piccola indiscrezione sull’episodio. Non risultava essere chiaro nemmeno se i danni economici, creati all’impresa che sta aprendo una nuova porzione dell’impianto, fossero stati o meno quantificati nell’esatto ammontare. Ieri, in contrada San Calogero, a quanto pare, s’è portata pure la Scientifica. E a Porto Empedocle non si parlava di altro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni ai mezzi e irruzione negli uffici: intimidazione ad impresa di calcestruzzi?

AgrigentoNotizie è in caricamento