Cronaca Via Molo

Il crollo alla scuola "Pirandello", Ida Carmina ha interdetto l'ala

Pur non essendoci situazioni di pericolo, il sindaco ha ritenuto opportuno adottare il provvedimento per la zona interessata dal distacco di intonaco

Il cedimento verificatosi alla scuola Pirandello

L’ala del primo piano, in corrispondenza con la zona del distacco di intonaco dal solaio, deve essere interdetta fino a quando il Comune non provvederà ad una verifica puntuale e al ripristino delle condizioni di sicurezza. Lo ha disposto il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina, dopo il crollo registratosi, giovedì scorso, alla scuola elementare “Pirandello” di via Molo. Il cedimento si è verificato, per fortuna, durante la notte e, dunque, nessuno s’è fatto male. Dopo l’intervento dei vigili del fuoco, nell’istituto scolastico c’è stato anche un sopralluogo dei funzionari dell’ufficio tecnico comunale ed è emerso che il distacco di intonaco dal solaio è stato causato da una perdita idrica dei bagni sovrastanti. E’ emerso anche che “non c’è una situazione di ulteriore pericolo su altre parti del solaio poiché il distacco – scrivono dal Municipio – è circoscritto nella zona dei bagni”. L’ente ha anche provveduto, e subito, a candidare l’edificio scolastico al Miur per le indagini diagnostiche su solai e controsoffitti.

Crolla dell'intonaco all'interno della scuola "Pirandello", nessun ferito

Pur non essendoci situazioni di pericolo, il sindaco Ida Carmina ha ritenuto opportuno adottare il provvedimento di interdizione dalle attività scolastiche dell’ala interessata al distacco di intonaco. E lo ha deciso per garantire la sicurezza di tutti, scongiurando pericoli, e per attuare gli indispensabili interventi di messa in sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il crollo alla scuola "Pirandello", Ida Carmina ha interdetto l'ala

AgrigentoNotizie è in caricamento