Crolli di massi dalle scarpate, affidati i lavori per garantire sicurezza

La stessa impresa si occuperà degli interventi per eliminare le condizioni di pericolo in locali della torre Carlo V

(foto ARCHIVIO)

Gli interventi urgenti per rimettere in sicurezza alcune strade comunali e la torre Carlo V sono stati aggiudicati. Se ne occuperà – e la spesa è stata già impegnata sul bilancio - un’impresa del posto. Il Comune di Porto Empedocle dopo l’ultima ondata di maltempo che ha creato danni e difficoltà è, di fatto, corso ai ripari.

Dopo le forti piogge, “in diversi punti del territorio comunale si sono verificati crolli di massi dalle scarpate che hanno interessato diverse strade comunali ed in particolare nella zona di via San Calogero Napolitano e nella via delle Carrube in contrada Pero” – hanno scritto dal Municipio da dove hanno chiaramente parlato di “condizioni di pericolo per la pubblica incolumità”. Ma non s’è presentata soltanto l’esigenza di intervenire, per metterle in sicurezza, lungo le strade di Porto Empedocle. Ma anche in alcuni locali della torre Carlo V: simbolo della città marinara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“A causa di caduta di calcinacci generatisi dallo stato di scarsa consistenza dello strato di intonaco, con pericolo per il personale e per i visitatori dei locali in questione è stata ravvisata – scrivono sempre dal Comune di Porto Empedocle - la necessità di provvedere alla messa in sicurezza mediante rimozione delle parti di intonaco ammalorate e successivo allontanamento e smaltimento del materiale di risulta”. Per tamponare il rischio crolli dalle scarpate e per sistemare i locali della torre Carlo V, rimettendo tutto in perfetta sicurezza ed eliminando le condizioni di pericolo, gli uffici del Municipio hanno effettuato una ricerca di mercato per individuare operatori economici immediatamente disponibili e in grado di svolgere con tempestività i lavori in questione. Per il tipo di lavori da eseguire è stato individuato l’operatore economico Pietro Cucina di Porto Empedocle che ha calcolato un preventivo di spesa di 950 euro, Iva esclusa. Una somma che comprende anche l’eventuale conferimento in discarica del materiale di risulta. Il Comune ha dunque - per una spesa complessiva di 1.159 euro, Iva compresa, - aggiudicato gli interventi necessari per ripristinare la sicurezza e ridare serenità tanto agli automobilisti che ai residenti della zona di via San Calogero Napolitano e della via delle Carrube in contrada Pero, tanto al personale e ai visitatori della torre Carlo V. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento