menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Serviva bevande e alimenti infischiandosene del Covid", chiuso bar: multa da 800 euro

Il "pugno duro" dei militari dell’Arma – che ha un unico e solo obiettivo: evitare che l’impennata dei contagi continui – proseguirà anche nei prossimi giorni e nelle prossime settimane

Somministrava bevande e alimenti infischiandosene delle rigorose prescrizioni anti-Covid. I carabinieri della stazione di Porto Empedocle, coordinati dal comando compagnia di Agrigento, hanno chiuso – per i “canonici” 5 giorni - un bar-pub nel centro cittadino e al titolare hanno elevato una sanzione da 800 euro, una multa raddoppiata nell’ammontare perché l’esercente commerciale è risultato essere recidivo.

Aperitivo al pub e pranzo in un bar, 9 multe da 400 euro ciascuna e locali chiusi

Continuano – praticamente in ogni angolo della provincia – i controlli, per garantire il rispetto delle prescrizioni anti-contagio, dei militari dell’Arma. Da Canicattì a Porto Empedocle, passando anche per Aragona, Castrofilippo e Favara, così come anche dal capoluogo, è un susseguirsi di locali – i più diversi – chiusi e di sanzioni, talvolta anche decine e decine, elevate. L’ultimo, in ordine di tempo, controllo è stato realizzato appunto nella cittadina marinara. E in questo caso il titolare del bar-pub, pare, stando all’accusa formulata dai carabinieri, che non si attenesse minimamente alle prescrizioni, somministrando bevande ed alimenti a chiunque entrasse, e a qualsiasi orario, nel suo locale. Ma il pugno duro dei militari dell’Arma – che in questo caso ha un unico e solo obiettivo: evitare che l’impennata dei contagi continui – proseguirà anche nei prossimi giorni e nelle prossime settimane. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento