Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora "teste dure" in giro, l'appello: "Non sacrificate i sacrifici fatti per una festicciola o un barbecue"

Il comandante della polizia municipale Calogero Putrone: "Ci sarà un dispiegamento non indifferente di forze"

 

Domenica sono stati sanzionati 3 empedoclini trovati a zonzo - senza un valido motivo - lungo le vie della città. Ieri, la polizia municipale ne ha multati altri due. Continuano ad esserci, purtroppo, delle "teste dure" in giro: tanto a Porto Empedocle quanto nel resto della provincia. E queste presenze - in vista di Pasqua e Pasquetta - allarmano tutte le forze dell'ordine. Il comandante della polizia municipale di Porto Empedocle, Calogero Putrone, ha voluto lanciare un video messaggio ai suoi concittadini. Parole che, però, valgono praticamente per tutti gli agrigentini. "Le strade ci dicono che non tutti hanno compreso la difficoltà e pericolosità del momento. Volevo farvi riflettere sul senso di responsabilità che sta salvando la nostra città dove i casi da 1 sono 4, ma si presume possano essere 5. Sono tutti nello stesso nucleo familiare che avendo rispettato la quarantena non hanno avuto contatti con altre persone e dunque non ci sono stati altri casi di contagio - ha spiegato il comandante Calogero Putrone - . Dobbiamo tenere duro. Siamo alla settimana santa. Svolgendo l'azione di prevenzione, mi voglio raccomandare di continuare a tenere duro perché - ha lanciato l'appello - stiamo tutti insieme camminando verso un obiettivo e ci sono le condizioni affinché questo obiettivo possa essere raggiunto. Siamo nelle condizioni di sperare in una virata, di tornare alla normalità. Sarebbe folle vedere vanificare il sacrificio che dura da un mese per una banale festicciola fra amici, per un barbecue. Ci sarà un dispiegamento di forze non indifferente - avverte il comandante Putrone - . Chi verrà trovato per strada dovrà darne conto e ragione perché non ha nessuna giustificazione ad uscire. Ci sarà la chiusura di tutto: supermercati compresi. Stare a casa è un dovere per tutelare se stessi e tutti gli altri". 

Putrone ha suggerito agli empedoclini di ideare eventi social per trascorrere in allegria la Pasquetta: "Fatevi venire un'idea graziosa, magari dandosi appuntamento sui balconi come è stato fatto con il flash mob delle scorse settimane. Potrebbe essere un momento di condivisione. Noi ci auguriamo di non far ricorso a carta e penna". 

"Niente abusi a Pasqua e Pasquetta", scattano controlli davanti ai supermercati
 

    

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento