menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Case a rischio crollo, chiuse le vie e imposta la messa in sicurezza

I tecnici hanno accertato "fenomeni di progressivo degrado che hanno portato a precarie condizioni di stabilità"

C’è un edificio, in via Alloro angolo vicolo Prestia, che rischia di crollare. Negli scorsi giorni, il comando della polizia municipale di Porto Empedocle, i tecnici dell’Utc e i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento, hanno accertato il distacco e la caduta di porzione di un balcone. Una situazione di reale pericolo che il sopralluogo successivo, dei tecnici, ha fatto accertare la presenza di due edifici pluripiano fatiscenti, attigui tra loro, completamente disabitati e in stato di abbandono. Stabili che sono stati interessati, nel tempo, da fenomeni di progressivo degrado che hanno portato a precarie condizioni di stabilità. E’ per tutelare la sicurezza pubblica che il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina, nelle ultime ore, ha firmato – a carico degli proprietari degli immobili – un’ordinanza di messa in sicurezza degli immobili fatiscenti e l’interdizione al traffico veicolare e pedonale proprio nel tratto di via Alloro e via Lala.

I tecnici hanno accertato, infatti, che al primo piano di un fabbricato lungo il lato Sud della vicina via Lala, c’è una porzione con pareti pericolanti. Un pericolo per la pubblica incolumità. Ai proprietari è stato chiesto di mettere in sicurezza rimuovendo le parti pericolanti: murature, cornicioni, intonaci, soglie, balconi, aggetti e gronde e di effettuare ogni ulteriore opera indispensabile ad assicurare l’integrità dal punto di vista statico degli edifici interessati, nonché ogni altra opera ritenuta necessaria sempre a salvaguardia della pubblica e privata incolumità. I lavori dovranno avere inizio immediato – stando a quanto è stato proposto dal Comune di Porto Empedocle - e comunque entro e non oltre 15 giorni. L’eventuale inottemperanza all’ordinanza comporterà – hanno previsto dal Municipio - la comunicazione dell’inadempienza all’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento