Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Festa della Marina, il prefetto: "Grazie per il vostro impegno sul 'caldo' fronte dell'immigrazione"

Le istituzioni hanno reso omaggio al monumento dei caduti in mare, innanzi al quale è stata deposta una corona

 

“E’ un momento particolare della storia dovuto alla pandemia, ma abbiamo comunque voluto ricordare i caduti del mare. Rivolgo un pensiero a tutti i colleghi che purtroppo sono deceduti a causa del Coronavirus. E’ importante essere vicini alle famiglie”. Lo ha detto il comandante della Guardia costiera, il capitano di fregata Gennaro Fusco, a margine della sobria celebrazione della festa della Marina militare che si è svolta in piazza Marinai d'Italia a Porto Empedocle.

Ricordate le vittime del Coronaviru durante la cerimonia del 2 giugno
2 giugno in memoria delle vittime del Covid, il prefetto: "Viviamo la ripresa con responsabilità"

Come da tradizione, anche se con mascherine sul volto e distanziamento interpersonale da rispettare, è stata deposta una corona al monumero dei caduti, davanti al quale le istituzioni hanno reso omaggio.  L’emergenza sanitaria ha dunque influenzato anche questa cerimonia a cui ha partecipato, tra gli altri, anche il prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa. “E’ un momento di vicinanza alla Marina che – ha detto il prefetto - sta dando un contributo importante, in questa provincia, in modo particolare sul versante 'caldo' dell’immigrazione”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento