Cronaca Porto Empedocle

Sequestrata discarica abusiva su area comunale, Arma a "caccia" degli incivili

Non è finita perché, così come è stato fino ad ora, gli occhi dei carabinieri continueranno ad essere puntati sul territorio anche per prevenire e reprimere quelli che sono reati ambientali

Non passa settimana senza che i carabinieri del comando provinciale di Agrigento non sequestrino uno o più immondezzai. Che la provincia, partendo dal capoluogo, sia ricolma di discariche abusive è, purtroppo, un dato di fatto. I militari dell’Arma – sempre attenti al territorio e a prevenire i reati ambientali - però ci provano, e ci riprovano, a rendere più decoroso l’ambiente circostante e, laddove possibile, a garantire legalità anche su questo “fronte”. Così è stato anche a Porto Empedocle, in contrada Ciuccafa per la precisione, dove, nelle ultime ore, i carabinieri della stazione cittadina – sempre coordinati dal comando compagnia di Agrigento – hanno posto sotto sequestro un autentico immondezzaio a cielo aperto. L’area comunale sulla quale sono stati collocati i sigilli è risultata essere di circa 350 metri quadrati, uno slargo che, di fatto, era stato trasformato in scarico di qualunque tipo di rifiuti.

discarica sequestrata porto empedocle2-2

Il sequestro è naturalmente propedeutico anche alla successiva bonifica che non potrà che ridare decoro a quella porzione della periferica contrada Ciuccafa. Ieri risultavano essere in corso accertamenti e indagini per provare ad identificare – anche attraverso i rifiuti abbandonati abusivamente – coloro che si sono liberati d’ogni genere di spazzatura. Ma non è naturalmente finita perché, così come è stato fino ad ora, gli occhi dei militari dell’Arma continueranno ad essere puntati sul territorio anche per prevenire e reprimere quelli che sono reati ambientali.

discarica sequestrata porto empedocle3-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrata discarica abusiva su area comunale, Arma a "caccia" degli incivili

AgrigentoNotizie è in caricamento