menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Cade a causa di un avvallamento e trascina il Comune davanti al giudice di pace

Una donna ha citato il Municipio e chiede il risarcimento dei danni subiti a causa dell'incidente verificatosi il 29 agosto del 2019

Inciampa e cade, a causa di un avvallamento, lungo via Leoncavallo a Porto Empedocle. Era il 29 agosto del 2019 quando la donna è rimasta ferita al ginocchio sinistro. Il giorno dopo, la donna ha presentato - al Comune - una richiesta di risarcimento danni patrimoniali e non patrimoniali. Richiesta sollecitata lo scorso primo luglio.

"A seguito di sopralluogo effettuato il 7 luglio del 2020 nella via Leoncavallo, dall’ufficio tecnico comunale, - scrivono dal Comune - il responsabile del settore tecnico faceva rilevare che il piano di calpestio del manto stradale presentava ammaloramenti dovuti all’usura". Il Comune ha comunque deciso, per tutelare i propri interessi, di costituirsi in giudizio - dinanzi al giudice di pace - per resistere all’atto di citazione. L'udienza è stata fissata per il prossimo 19 aprile. Non avendo un ufficio legale, l'amministrazione comunale ha deciso di conferire l'incarico - per la difesa e la rappresentanza - ad un professionista esterno e la scelta è ricaduta sull'avvocato Francesca Dumas. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento