rotate-mobile
L'intervento / Porto Empedocle

Brucia l'auto di un disoccupato 34enne: la polizia acquisisce i filmati della videosorveglianza

Gli investigatori, con i video, provano a fare chiarezza su cosa abbia innescato la scintilla iniziale che ha danneggiato la Fiat Cinquecento

Brucia l’auto, una Fiat Cinquecento, di proprietà di una cinquantatreenne disoccupata, ma utilizzata dal figlio trentaquattrenne. E’ accaduto sul lungomare Nettuno di Porto Empedocle poco prima delle tre, della notte fra venerdì e ieri. Sul posto, scattato l’allarme, sono accorsi i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento e gli agenti della sezione Volanti della Questura. L’utilitaria è stata danneggiata da una fiammata nella parte anteriore della carrozzeria, nel vano motore per la precisione. Le fiamme, prima che la Cinquecento venisse distrutta, sono state domate dai pompieri che non si sono pronunciati sulle cause. Dell’attività investigativa si stanno adesso occupando, dopo l’intervento appunto dei colleghi di Agrigento, gli agenti del commissariato “Frontiera”. Il trentaquattrenne empedoclino – stando a quanto è emerso ieri – non avrebbe sospetti sull’eventuale natura dolosa e avrebbe riferito, sentito appunto dalla polizia, di non aver mai subito minacce da nessuno, né di aver avuto contrasti con qualcuno.

Spetterà all’attività investigativa dei poliziotti del commissariato “Frontiera”, che ieri mattina stavano acquisendo i filmati di videosorveglianza collocati nella zona, stabilire cosa effettivamente abbia innescato la scintilla iniziale. E’ stata naturalmente avvisata la Procura della Repubblica di Agrigento che coordinerà le indagini. L’incendio è risultato essere coperto da polizza assicurativa. Ieri non era chiaro, non era stato ufficializzato almeno, l’ammontare del danno provocato all’autovettura. A fare chiarezza, stabilendo se effettivamente il rogo è stato accidentale o doloso, non potranno che essere, almeno questo speravano i poliziotti, le telecamere collocate nei pressi di noto ristorante. Non è escluso – ma ieri il riserbo investigativo era fittissimo – che il giovane empedoclino, che utilizzava l’utilitaria, possa anche essere nuovamente ascoltato dai poliziotti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia l'auto di un disoccupato 34enne: la polizia acquisisce i filmati della videosorveglianza

AgrigentoNotizie è in caricamento