rotate-mobile
Cronaca Porto Empedocle / Via Tiziano

Porto Empedocle, in fiamme auto di un operaio: indagini in corso

L'episodio si è verificato in via Tiziano. Accanto alla Lancia Musa, pompieri e polizia, non hanno trovato bottiglie o taniche sospette. Sembra però probabile che si sia trattato di un incendio doloso

Misterioso incendio di autovettura, nella notte fra sabato e domenica, in via Tiziano a Porto Empedocle. Accanto alla Lancia Musa, pompieri e polizia, non hanno trovato bottiglie o taniche sospette. Per le modalità con le quali è andata a fuoco sembra però probabile che si sia trattato, però, di un incendio doloso.

Quando i pompieri ed i poliziotti del commissariato "Frontiera", che è coordinato dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, sono arrivati in via Tiziano hanno notato, infatti, che le fiamme avevano avvolto la parte anteriore e quella posteriore della Lancia Musa. Un "dettaglio" che, alla polizia, lascerebbe inquadrare il rogo come un incendio dalla probabile matrice dolosa.

L'autovettura, che è andata completamente distrutta, era intestata ad un operaio di 52 anni, F. O., di Porto Empedocle. I pompieri del comando provinciale di Agrigento hanno lavorato per quasi tre quarti d'ora per cercare di salvare il salvabile. Alla fine, però, purtroppo, c'è stato poco da fare: l'utilitaria è andata distrutta. Spetterà alle indagini, adesso, stabilire con certezza categorica la matrice del rogo e dunque tentare, se si tratta davvero di un incendio doloso, di identificare chi abbia appiccato la fiammata iniziale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Empedocle, in fiamme auto di un operaio: indagini in corso

AgrigentoNotizie è in caricamento