menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina

Il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina

Aumenta la Tari: consiglieri attaccano il sindaco Carmina: "Messi con le spalle al muro"

"La proposta è stata trasmessa solo il 29 marzo, cioè a poche ore dalla sua scadenza, quando oramai non si poteva far nulla"

"Nella seduta di ieri, il consiglio comunale di Porto Empedocle, chiamato a deliberare sull'approvazione delle nuove tariffe Tari e del piano tariffario, ha approvato la proposta della sindaca Carmina e della sua giunta comunale. La sindaca ha trasmesso la proposta di aumento al consiglio solo il 29 marzo, cioè a poche ore dalla sua scadenza, quando oramai non si poteva far nulla".

I consiglieri comunali Alfonso Scimè, Marilu Caci, Salvatore Bartolotta, Antonina Pullara, Concetta Sacco, Giuseppina Termini e Valentina Di Emanuele contestano l'amministrazione e precisano che "il Consiglio è stato costretto ad approvare la proposta, per non arrecare danno all'ente e ai lavoratori". 

LEGGI ANCHE: La Cisl protesta: "La differenziata ha portato solo rincari"

La stessa presidente Marilù Caci, nella sua dichiarazione di voto, ha precisato: "Questa sgradevole situazione ha impedito l’approfondimento della deliberazione, ha impedito che si celebrassero riunioni e dibattiti su un tema così delicato per la città e mette oggi, noi consiglieri tutti spalle al muro: approvare per forza, approvare a tutti i costi. Lascia sgomenti apprendere - aggiunto Caci - che la giunta ha proposto di aumentare, a carico dei cittadini empedoclini, il costo del servizio rifiuti di quasi mezzo milione di euro. Anziché impegnarsi al massimo per diminuire il servizio ed i costi, gli empedoclini si troveranno costretti a subire un aumento indiscriminato ed ingiusto".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento