Scoperto un allevamento abusivo, sequestrati 47 capi: denunciato allevatore

Le verifiche agroalimentari sono state indirizzate alla prevenzione e repressione dei reati in materia di violazioni sanitarie e macellazioni abusive

(foto ARCHIVIO)

Un allevamento abusivo di ovini e caprini è stato scoperto in una zona di campagna di Porto Empedocle. Un allevatore di 51 anni è stato denunciato alla Procura e i 47 capi - privi di chip e di ignota provenienza – sono stati posti sotto sequestro per gli indispensabili accertamenti sanitari. Ad effettuare i controlli, nelle ultimissime ore, sono stati i militari dell’Arma della stazione di Porto Empedocle assieme al centro Anticrimine natura dei carabinieri.

Le verifiche, sia agroalimentari che finalizzate alla prevenzione e repressione dei reati in materia di violazioni sanitarie e macellazioni abusive, si sono concentrate in una contrada di campagna di Porto Empedocle. I carabinieri hanno impiegato poco tempo per accertare l’esistenza di una azienda, di proprietà di proprietà dell’allevatore cinquantunenne empedoclino, non tracciata e dunque abusivamente attivata. Azienda che, appunto, non risultava essere stata inserita negli elenchi dell’Asp di Agrigento. I 47 capi di razza ovina e caprina, privi di chip e di ignota provenienza sono stati sequestrati e, nei prossimi giorni, verranno sottoposti ad appositi accertamenti sanitari. All’allevatore sono state elevate delle sanzioni, ma è stato anche denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo genere di controlli, realizzati appunto dai carabinieri della stazione di Porto Empedocle e da quelli del centro Anticrimine natura, rientrano nelle attività volute dal comando provinciale dell’Arma che attivato una vera e propria  task force, avvalendosi anche dei reparti speciali. Il tutto, naturalmente, per contrastare questo genere di fenomeni e per garantire la massima tutela della salute dei cittadini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento