"Hanno abbandonato e incendiato rifiuti", indagini concluse per 12

A fare notificare l'avviso sono stati i pubblici ministeri Alessandra Russo e Paola Vetro che hanno coordinato l'inchiesta portata avanti dalla Capitaneria di porto

Un momento della conferenza stampa del marzo 2019

Avviso di conclusione delle indagini preliminari per 12 indagati dell'inchiesta denominata "Kaos calmo" che, lo scorso anno, permise di portare alla luce empedoclini ed agrigentini che scaricavano - in contrada San Calogero Napolitano - rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. Stando a quanto è stato accertato dalle indagini c'era, infatti, chi depositava resti di lavorazione in plastica, tubature e guarnizioni, chi invece abbandonava macerie da demolizione e chi lasciava le cassette di polistirolo utilizzate per la conservazione e il trasporto di prodotti ittici. Fra gli indagati, però, anche alcuni che avrebbero appiccato il fuoco a guaine e cavi elettrici abbandonati o ad altri cumuli di rifiuti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La piazzola del Kaos trasformata in una discarica", venti denunce e 34 sanzioni per 200mila euro

A fare notificare l'avviso di conclusione delle indagini preliminari sono stati i pubblici ministeri Alessandra Russo e Paola Vetro che hanno coordinato l'inchiesta portata avanti dalla Capitaneria di porto di Porto Empedocle. La difesa degli indagati, adesso ed entro 20 giorni, avranno facoltà di presentare memorie, produrre documenti, depositare documentazione relativa alle investigazionidel difensore ed, eventualmente, chiedere al pubblico ministero il compimento di ulteriori atti di indagine, nonché di presentarsi per rilasciare dichiarazioni o chiedere di essere sottoposto ad interrogatorio. Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Daniele Re, Giuseppe Lentini, Gaetano Salemi, Angelo Sutera, Giuseppa Piazza, Pierina Gucciardo, Valeria Li Calzi, Simona Grazia Fulco, Barbara Garascia, Salvatore Pennica, Pietro Limbrici e Luigi Troja. 

Drammatica emergenza rifiuti, i "riflettori" della Procura accesi su Porto Empedocle: aperte più inchieste

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento