Cronaca

"Aggressioni alla madre", divieto di dimora per un quarantenne

La polizia di Stato ha eseguito un'ordinanza, del Gip, di sostituzione e contestuale aggravamento della misura cautelare emessa a carico di Ivan Nuara di 40 anni

Una pattuglia della polizia di Stato all'uscita dal commissariato "Frontiera"

Avrebbe aggredito la madre e sarebbe andato in casa della donna, contro il volere dell'anziana. La polizia di Stato di Porto Empedocle, ieri, ha eseguito un'ordinanza di sostituzione e contestuale aggravamento della misura cautelare emessa a carico di Ivan Nuara, 40 anni.

"Già imputato per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali in pregiudizio dell'anziana madre - scrive la polizia di Stato - adesso la misura a suo carico è stata aggravata". Nuara era, infatti, sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento alla persona offesa. Ed adesso gli è stato imposto il divieto di dimora in provincia di Agrigento. 

Il provvedimento del Gip del tribunale di Agrigento arriva dopo le segnalazioni effettuate dai poliziotti del commissariato "Frontiera" di Porto Empedocle. Gli agenti, coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, hanno "riscontrato le violazioni delle prescrizioni imposte a Nuara - scrive la Questura - già sottoposto, dallo scorso 22 aprile, alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa, a seguito di gravi atti di violenza commessi dallo stesso nei confronti della madre".

Le immediate indagini svolte dai poliziotti, anche dopo le denunce dell'anziana donna, avrebbero consentito di acclarare "i reiterati e gravi atti di aggressione consumati da Nuara contro la madre, nonché la presenza del quarantenne all'interno dell'abitazione della donna, contro il volere della stessa madre".    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aggressioni alla madre", divieto di dimora per un quarantenne

AgrigentoNotizie è in caricamento