Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Porto Empedocle

"Abusò della nipote della compagna", condanna e arresto per 60enne

L'inchiesta è stata avviata nel 2014, dopo le denunce della madre della vittima che aveva solo 8 anni: la pena di 6 anni di carcere è diventata definitiva con il verdetto della Cassazione

Condanna definitiva a 6 anni e arresto per un sessantenne di Porto Empedocle riconosciuto colpevole di avere abusato di una bimba di 8 anni, nipote della sua ex compagna. 

L'uomo, ex gestore di una palestra in provincia di Agrigento, fu arrestato il 17 aprile del 2014 al termine di breve indagine della polizia che raccolse la denuncia della zia della presunta vittima che, a sua volta, in passato sarebbe stata vittima del proprio compagno che l’avrebbe più volte picchiata e per questo fu pure condannato.

Adesso la Cassazione, alla quale si è rivolto il difensore, l'avvocato Luigi Troja, ha dichiarato inammissibile il ricorso rendendo definitiva la sentenza. Subito dopo il pubblico ministero Chiara Bisso, della Procura di Agrigento, ha firmato l'ordine di carcerazione. I poliziotti del commissariato di Porto Empedocle lo hanno prelevato dalla sua abitazione e lo hanno portato in carcere dove dovrà espiare 4 anni, 6 mesi e 9 giorni di reclusione avendo già scontato un periodo di carcerazione preventiva.

La ragazzina, secondo quanto ha accertato il processo, in alcune circostanze si era trovata insieme al compagno della zia e fu costretta a subire atti sessuali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Abusò della nipote della compagna", condanna e arresto per 60enne

AgrigentoNotizie è in caricamento