"Oltre mezza tonnellata di rame in casa di un pregiudicato", due arresti

L'operazione dei carabinieri su un'imbeccata di una fonte confidenziale, denunciato anche un minore

Giuseppe Angarussa

Imbeccati da una “fonte confidenziale” che segnalava la presenza di un grande quantitativo di cavi di rame, i carabinieri vanno dritti in casa del pregiudicato empedoclino Giuseppe Angarussa, 34 anni, arrestato e rilasciato pochi giorni prima con l’accusa di violazione della sorveglianza speciale e resistenza a pubblico ufficiale, e trovano oltre mezza tonnellata di cavi.

Per Angarussa e un’altra persona è scattato l’arresto per l’accusa di ricettazione in concorso. Si tratta di Roberto D’Amico, 29 anni, di Cattolica Eraclea. Insieme a loro c’era un quindicenne di origini rumene, residente a Cattolica, che è stato denunciato alla Procura del tribunale dei minori. Angarussa e D’Amico, difesi dagli avvocati Davide Casà e Davide Santamaria, durante l’udienza di convalida dell’arresto, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Il gip Francesco Provenzano deciderà nelle prossime ore se convalidare il provvedimento dei carabinieri ed, eventualmente, applicare una misura cautelare. L’operazione è stata messa a segno dai militari nel pomeriggio di martedì. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'abitazione di Angarussa, nascosti fra un congelatore non funzionante e un altro vano, sono stati trovati 650 chili di cavi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: calano i contagi, ma ci sono Comuni dove si registra un'impennata

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

  • Coronavirus: boom di contagi in città (+7), Licata (+7) e Canicattì (+10), positivi alunni, docente e operatore: scuole chiuse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento