Cantiere bloccato per il ponte Morandi, Di Rosa: "Il sindaco ha chiesto spiegazioni all'Anas?"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Alle prossime amministrative speriamo che gli Agrigentini si ricordino di ciò che questa amministrazione non ha fatto per Agrigento
SIAMO CERTI CHE ANAS RISPETTI IL PROTOCOLLO PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE AGRIGENTINE?
Il Sindaco mostri alla città i solleciti ad Anas sui cantieri Agrigentini…………...

Quando abbiamo scritto che “Agrigento va amministrata e non utilizzata” non abbiamo sbagliato, ci dica il sindaco se sa che ad Agrigento il Cantiere del Ponte Morandi “Viadotto Akragas” è fermo, se sa da quanto tempo è fermo e se conosce la motivazione.
Riferisca il sindaco alla città, se e quando ha chiesto ad Anas conto e ragione dei ritardi del cantiere e se e quando ha sollecitato ad Anas il rispetto degli impegni assunti nel rispetto del territorio.
Il Ponte Morandi chiuso ha già prodotto alla città ed ai commercianti un danno che per alcuni è stato vitale, hanno chiuso molteplici attività commerciali agrigentine della parte che comprende le zone di Via Callicratide, Via dante, Via XXV Aprile, Via Manzoni, e lei signor sindaco se ne è altamente fregato, cosa ha fatto lei per queste persone ? Cosa ha fatto in difesa di questa gente che ha visto distruggere in questo quinquennio i sacrifici di una vita ?
Signor sindaco, oltre a copiare e diramare note stampa con un ufficio pagato con i soldi dei contribuenti agrigentini, cosa ha fatto lei di reale per la viabilità agrigentina ?
Una Strada Gialla ?
Ci dica e dica alla città cosa ha prodotto la sua “amicizia” con i vertici Anas, una rotonda da 450.000 € di soldi pubblici, in una viabilità al collasso ?

I lavori di ripristino della sicurezza del PONTE MORANDI DI AGRIGENTO, finanziati da tempo, che dovevano iniziare già dal mese di Febbraio 2019, si diceva erano fermi per qualche Nulla Osta che doveva essere rilasciato dalla SOPRINTENDENZA DI AGRIGENTO, adesso che i Nulla Osta ci sono, cosa si aspetta?
Possibile che nessuno al comune(sindaco, Presidente del consiglio, Assessori, Consiglieri di maggioranza o di opposizione) ha interesse a tutelare gli interessi della città ?
Cosa c'è dietro? 
Le interruzioni alla circolazione stradale e le modifiche alla viabilità ad Agrigento, non sono più un fatto episodico, ma rappresentano oramai una costante che provoca disagi e danni economici, soprattutto alle attività commerciali interessate. 
Ancor più grave la scarsa comunicazione condita da assoluta mancanza di trasparenza, al riguardo e la mancanza di un congruo preavviso su date e durata dei cantieri che limitano l’accessibilità alle attività commerciali. 
Delle sempre più frequenti lamentele provenienti dagli operatori ci facciamo portavoce noi del Movimento Mani Libere, da sempre vicini ai cittadini Agrigentini ed ai loro bisogni.
“Siamo stanchi di leggere note stampa che dipingono una città che non c'è” 
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento