Ponte sullo Stretto, Gallo: “Ok ma insieme alle infrastrutture alternative”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il deputato nazionale di Forza Italia, Riccardo Gallo, ha presentato una interrogazione a risposta scritta al presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, nel merito del progetto di costruzione del ponte sullo stretto di Messina. Gallo premette che il compimento del ponte sullo stretto attiverebbe subito straordinarie ricadute socio-economiche, con effetti importanti e decisivi per l'attuale contesto di crisi, in particolare nei confronti della regione Siciliana.

Però, occorre integrare il piano di offerta infrastrutturale alternativa in Sicilia, dove i ritardi e le carenze hanno assunto livelli di allerta e di decadimento particolarmente gravi, soprattutto in riferimento all’ area agrigentina, che risulta essere la provincia più disagiata sotto il profilo della mobilità. Infatti, come rilevato, ad esempio,  dalla Confederazione italiana agricoltori, le merci da Agrigento impiegano mezza giornata per arrivare in Calabria.

Dunque, il deputato Gallo interroga il governo sulla opportunità di affiancare al ponte, in modo urgente e necessario, già all’ interno della prossima legge di bilancio per il 2017, adeguati interventi finanziari volti a potenziare e ammodernare il sistema dei trasporti nella regione Siciliana, ponendo inoltre la massima attenzione anche all'esigenza di potenziare le modalità di trasporto alternative a quella stradale, attraverso le cosiddette autostrade del mare.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento