rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Porto Empedocle

"Spaccio a Porto Empedocle", arrestata una donna

L'inchiesta, nella quale è rimasta coinvolta la quarantaduenne che è stata posta ai domiciliari, è stata denominata "Supermarket" ed ha oltre trenta indagati

"Detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio". E' per questa ipotesi di reato che i poliziotti del commissariato "Frontiera" di Porto Empedocle, coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, hanno arrestato - e posto ai domiciliari - Loredana Prisma, 42 anni. L'inchiesta, nella quale è rimasta coinvolta la donna, è quella denominata "Supermarket" con oltre 30 indagati. Un'inchiesta, condotta nei primi sei mesi del 2014, che avrebbe individuato delle presunte "centrali di spaccio". 

Il Gip Alfonso Malato rigettò però la richiesta del pubblico ministero Antonella Pandolfi che aveva proposto un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per 19 indagati e l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per altri 10. Il Pm fece, però, ricorso - chiedendo un'ordinanza restrittiva - al tribunale del Riesame. E per Loredana Prisma - stando a quanto è stato ricostruito dalla polizia di Stato - è stata parzialmente accolta la misura: arresti domiciliari in una casa di Agrigento. Misura che è stata eseguita, appunto, dai poliziotti del commissariato "Frontiera".      
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spaccio a Porto Empedocle", arrestata una donna

AgrigentoNotizie è in caricamento