rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Soldi delle multe, ecco come verranno spesi: niente fondi per le vie dissestate e chiuse

I 325.573 euro di incassi previsti per il 2018 verranno usati per il potenziamento della segnaletica e la manutenzione degli impianti di videosorveglianza, ma non soltanto

La polizia municipale conta di incassare, durante il 2018, con le sanzioni per violazione al codice della strada, 650 mila euro. Una previsione che è stata fatta sulla base del trend storico dell’ultimo triennio di incassi. Il 50 per cento di queste somme – 325.573 euro – verranno spesi, così come è sempre stato e come prevede la legge, in progetti specifici di cui potrà godere anche e soprattutto la collettività. Soldi indispensabili perché consentono – secondo il decreto – anche il miglioramento della sicurezza stradale, ossia la manutenzione delle strade. Ed è questa una “voce” di spesa che interessa particolarmente agrigentini visto che sono tantissime ormai le vie dissestate che sono state interdette ai mezzi a due ruote: biciclette, ciclomotori e motociclette. Ma questa spesa, nella distinzione e descrizione degli interventi, non sembrerebbe essere stata tenuta in considerazione.  

Sempre in linea teorica, i soldi derivanti dalle contravvenzioni per il mancato rispetto del codice della strada possono essere utilizzati per interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà del Comune; per il potenziamento delle attività di controllo e l’accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale anche attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi ed attrezzature e per mettere a norma le barriere e redigere dei piani di interventi per lo sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, come bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti, e si potranno effettuare corsi didattici finalizzati all'educazione stradale.

Ecco come la polizia municipale di Agrigento – e la Giunta ha dato il via libera – ha deciso di spendere i – 325.573 euro: 50 mila euro per interventi di sostituzione, ammodernamento, potenziamento e messa a norma della segnaletica stradale; 26 mila euro per la manutenzione del sistema di video sorveglianza; 4.393,25 euro sono stati destinati a pagare il canone di funzionamento del ponte radio della stessa polizia municipale e mille euro per la manutenzione del ponte radio e degli apparati ricetrasmittenti. Con queste spese si arriva già al 25 per cento della quota vincolata. Altri 50 mila euro sono stati destinati al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, per l’acquisto di attrezzature per la segnaletica stradale è stata prevista una spesa di 2 mila euro e 29.393,25 euro invece per le uniformi dei componenti del Corpo. Per la formazione del personale si spenderanno 2.604,58 euro, mentre 47.012,75 euro – ossia il 14,44 per cento - serviranno per il fondo assistenza previdenza complementare operatori di polizia municipale. Sono 651,15 gli euro – pari allo 0,20 per cento - destinati, invece, per lo svolgimento nelle scuole – di ogni ordine e grado – di corsi didattici finalizzati all’educazione stradale, studi, ricerca e propaganda per la sicurezza stradale. Infine, ben 112.518,02 euro – pari al 34,56 per cento - serviranno a finanziare i progetti di potenziamento dei servizi di controllo finalizzati proprio alla sicurezza urbana e stradale, nonché progetti di potenziamento dei servizi notturni e di prevenzione delle violazioni. Sommando i vari importi si arriva dunque alla spesa di 325.573 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi delle multe, ecco come verranno spesi: niente fondi per le vie dissestate e chiuse

AgrigentoNotizie è in caricamento