rotate-mobile
La polemica

Integrazione oraria per il personale di polizia municipale, i sindacati: “Gli agenti non accettano la proposta”

I segretari delle sigle provinciali Cisl Fp, Fp Cgil e Uilfp scrivono al sindaco Miccichè e ribadiscono: “L’obiettivo sono le stabilizzazioni”

Sull’integrazione oraria per il personale di Polizia municipale al Comune di Agrigento i sindacati rispondono con un secco “no”. Le segreterie provinciali di Cisl Fp, Fp Cgil e Uilfp scrivono al sindaco di Agrigento, Franco Miccichè, per comunicare che “Gli agenti non accettano la proposta”.

Insomma una netta presa di posizione da parte dei segretari Salvatore Parello, Enzo Iacono e Fabrizio Danile dopo che la Giunta comunale, con un atto ritenuto “improvvido” e frutto verosimilmente della momentanea esposizione mediatica negativa, ha implementato le ore solo per i lavoratori della polizia municipale dimenticando tutti gli altri dipendenti a tempo parziale in servizio e oggi privati della propria dignità da un monte ore settimanali che li riduce alla fame. 

La Giunta ha deliberato: tornano a 34 ore settimanali i 23 agenti della polizia municipale

“Si vuole ricordare - si legge in una nota - che è in atto uno stato di agitazione che vede interessati tutti i lavoratori, con contratto a tempo parziale, in servizio presso il Comune di Agrigento, i quali lamentano l’impossibilità di portare avanti i servizi dell’Ente in maniera efficace ed efficiente, a causa dell’insufficiente monte ore del personale sopraindicato. Ad oggi a ‘Palazzo dei Giganti’ registriamo difficoltà profonde in settori di estrema importanza: i lavoratori dell’ufficio tecnico, dei settori manutenzione, tributi, servizi sociali e ragioneria soffrono la carenza di ore per l’espletamento dei loro servizi, con conseguenze immaginabili sulla funzionalità dell’Ente. Annunciamo già da ora - aggiungono i segretari - come gli agenti della polizia locale, interessati dalla disposizione della succitata delibera, non accettano questa momentanea soluzione, in quanto si ritiene di dover  ribadire che  l’esigenza dei lavoratori a tempo parziale consiste nel vedere il proprio contratto trasformarsi a tempo pieno”.

Martedì 18 ottobre è previsto un incontro al Comune con i sindacati che pretendono l’inserimento all’ordine del giorno della situazione dei lavoratori precari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Integrazione oraria per il personale di polizia municipale, i sindacati: “Gli agenti non accettano la proposta”

AgrigentoNotizie è in caricamento