"Poligono di tiro senza autorizzazioni e 1.100 cartucce illegali": scatta sequestro e denuncia

Le munizioni per pistola e fucile, di vari calibri, sono risultate essere confezionate artigianalmente, oltre che illegalmente detenute

Blitz all’interno del poligono di tiro al volo e dinamico che si trova ad Agrigento, nella frazione di Montaperto. 

Dopo i controlli, effettuati a sorpresa dai militari dell'Arma, la struttura - che è gestita da una associazione sportiva - è stata sequestrata.  

"La struttura non era in possesso delle necessarie autorizzazioni di pubblica sicurezza, della certificazione in materia antincendio e del piano di sicurezza del poligono - hanno reso noto dal comando provinciale dell'Arma di Agrigento - . Inoltre, nel corso delle verifiche svolte all’interno della struttura sono state trovate oltre 1.100 cartucce per pistola e fucile, di vari calibri, risultate illegalmente detenute. In particolare, si tratta di munizioni realizzate e confezionate artigianalmente - prosegue la ricostruzione ufficiale del comando provinciale di Agrigento - . Dunque, i militari dell’Arma si sono trovati di fronte ad una sorta di deposito abusivo di cartucce 'fai da te'. Non avendo rispettato quanto previsto dal codice penale e dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, il gestore del poligono, un 59enne agrigentino, è stato denunciato alla Procura, mentre per il poligono sono scattati i sigilli". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento