rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Piscina realizzata in difformità, il Municipio: va demolita entro 90 giorni

In caso di inottemperanza, verrà elevata una sanzione che varia da 2 a 20 mila euro e l'opera verrà acquisita gratuitamente al patrimonio comunale

Ha costruito una piscina e i cosiddetti locali accessori non rispettando la distanza dai confini. Ad accorgersene, durante un sopralluogo effettuato lo scorso 21 agosto, è stato il nucleo di polizia municipale di Agrigento. Vigili urbani che hanno riscontrato quanto veniva realizzato e quanto invece era stato autorizzato nell'aprile scorso.

Accertata dunque la non conformità, lo scorso 19 settembre, il Comune ha notificato alla famiglia agrigentina l'ordinanza di sospensione dei lavori ed adesso - negli ultimi giorni - è arrivata l'ordinanza di demolizione delle opere edilizie abusive e di ripristino dei luoghi. Al proprietario della piscina è stato dunque ingiunto di demolire, a proprie spese, le opere entro 90 giorni.

In caso non dovesse farlo gli sarà "elevata una sanzione che varia da 2 mila a 20 mila euro, ammontare da determinare in caso di eventuale inottemperanza" - scrive il dirigente, Giuseppe Principato, del settore Territorio e Ambiente di palazzo dei Giganti - . "L'opera abusiva - prosegue l'ordinanza di ingiunzione di demolizione delle opere abusive e di ripristino dei luoghi - sarà acquisita gratuitamente di diritto al patrimonio comunale e saranno demolite" a spese di quello che potrebbe, appunto, diventare, una volta fatta l'acquisizione da parte del Municipio, l'ex proprietario. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina realizzata in difformità, il Municipio: va demolita entro 90 giorni

AgrigentoNotizie è in caricamento