rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Maltempo

Ancora piogge e temporali, ma per la Protezione civile regionale sarà allerta "gialla"

Mercoledì - secondo Lorenzo Badellino di 3bmeteocom - ci sarà un miglioramento, con sole prevalente e temperatura fino a 24°C di giorno

Mentre ad Agrigento, come in molti altri Comuni dell'hinterland, si continua a ripetere che anche domani (16 maggio) le scuole rimarranno, di nuovo, chiuse per allerta meteo, la Protezione civile regionale ha diramato una allerta meteo "gialla". Sono previste piogge da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutta l'isola, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati. I venti saranno - secondo le previsioni della Protezione civile regionale - da forti a burrasca sul versante occidentale soprattutto. E il mare sarà da molto mosso ad agitato, con moto ondoso in graduale calo serale. Quadro tipico, appunto, di quella che è una allerta "gialla" e che non comporterà nessuna chiusura degli istituti scolastici. Oggi, le scuole sono rimaste invece sbarrate perché l'allerta, per la provincia di Agrigento, era "arancione" o, addirittura, "rossa". 

Meteo, arriva il “Ciclone Mediterraneo”: due giorni di piogge e venti forti con rischio allagamenti

Allerta meteo "arancione" nel Saccense 

Il sindaco di Sciacca, Fabio Termine, ha diramato un avviso di allerta meteo "arancione" per rischio idrogeologico e idraulico. Il sindaco consiglia di non sostare sui ponti o lungo gli argini o le rive di un corso d’acqua in piena; ▪ di non sostare nei luoghi e nelle aree dove sono presenti alberi ad alto fusto a rischio caduta; di non soggiornare o permanere in locali seminterrati o comunque posti al di sotto del livello stradale, ciò è riferito anche alle automobili; di non allontanarsi, durante i fenomeni di precipitazioni, dalle proprie abitazioni se non per motivi strettamente necessari; di mettere in salvo tutti i beni collocati in locali allagabili e porre al sicuro la propria automobile evitando la sosta nelle zone più a rischio evitandone l’uso se non in caso di necessità; di non tentare di arginare la massa d’acqua – spostarsi ai piani superiori; non sostare in aree soggette a esondazioni o allagamenti anche in ambito urbano; di evitare il transito pedonale e veicolare nei pressi di aree già sottoposte ad allagamenti soprattutto nelle zone di: Via Lido, Via Dante Alighieri, Via Giulio Cesare, zona vicino la foce del torrente Cansalamone, loc. Stazzone nei pressi della foce del torrente Cansalamone, Via Cristoforo Colombo, Via Eleonora d’Aragona, Via Caricatore, Via Porta di Mare, strada di collegamento tra la località Stazzone e la S.S. 115, Contrada Foggia,, collegamento torrente Foce di Mezzo-C.da Carbone, C.da Bellante, Località Arenella, e tratti di Via Ghezzi, foce del torrente Bagni, Via Sant’Agata Dei Goti, Via Del Pellegrinaggio, Via Melfi e via Dei Limoni, nella contrada Isabella e nella C.da San Giorgio/Timpi Russi, nelle contrade Fontana Calda-Loco Grande-Saraceno Salinella e in località Verdura nei pressi del fiume omonimo; di non spostarsi, durante i fenomeni temporaleschi, dai luoghi e dalle zone ritenute più sicure; nel caso si debba abbandonare l’abitazione, chiudere il gas, staccare l’elettricità e non dimenticare l’animale domestico, se presente; di non percorrere un passaggio a guado o un sottopassaggio durante e dopo un evento piovoso, soprattutto se intenso, né a piedi né con un automezzo; di allontanarsi dai luoghi se si avvertono rumori sospetti riconducibili all’edificio (scricchiolii, tonfi) o se ci si accorge dell’apertura di lesioni nell’edificio; di allontanarsi dai luoghi se ci si accorge dell’apertura di fratture nel terreno o se si avvertano rimbombi o rumori insoliti nel territorio circostante (specialmente durante e dopo eventi piovosi particolarmente intensi o molto prolungati); di non sostare al di sotto di una pendice rocciosa non adeguatamente protetta (sempre) o argillosa (durante e dopo un evento piovoso); allontanarsi dalle spiagge, dalle coste, dai moli durante le mareggiate e in caso di allerta tsunami; di non sostare, non curiosare in aree dove si è verificata una frana o un’alluvione: possono esserci rischi residui e si ostacola l’operazione dei tecnici e dei soccorritori. di prestare attenzione agli ulteriori annunci delle autorità diramate anche a mezzo dell’informazione nazionale, locale e sul sito internet del Comune di Sciacca (www.comune.sciacca.ag.it/ – Portale dei servizi Online-servizi per il cittadino); di contattare, in caso di pericolo per persone e cose, i Vigili del Fuoco (115 – 0925/21222), la Polizia di Stato (113), i Carabinieri (112), la Polizia Municipale (0925/28957).

Le previsioni

Nuova intensificazione di piogge e temporali è previsto - da Lorenzo Badellino di 3bmeteocom  -  a partire da questa sera, con fenomeni anche temporaleschi e di forte intensità. E’ previsto anche un sensibile rinforzo dei venti, fino a 60km/h da nordovest in serata. Domani piogge e temporali insisteranno fino al mattino, per poi attenuarsi nel corso della giornata. La ventilazione rimarrà sostenuta da ovest, con raffiche fino a 50km/h e le temperature diurne non andranno oltre i 20°C. Mercoledì miglioramento, con sole prevalente e temperatura fino a 24°C di giorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora piogge e temporali, ma per la Protezione civile regionale sarà allerta "gialla"

AgrigentoNotizie è in caricamento